skip to Main Content
Studio Legale Orefice

Studio Legale Orefice

Backorder è partner dello Studio Legale Orefice, cui fornisce servizio di consulenza informatica

Backorder, partner dello Studio Legale Orefice, fornisce consulenza informatica per la nota vicenda che ha visto protagonista Tiziana Cantone.

La ragazza, originaria di Casalnuovo di Napoli, si suicidò nel settembre 2016 a causa dell’illecita diffusione sul web di sei video hard che la ritraevano e della gogna mediatica che l’ha successivamente investita.

Di queste settimane la notizia secondo cui i carabinieri sarebbero riusciti a sbloccare l’iPhone della Cantone con lo stesso metodo che l’Fbi ha utilizzato per accedere al cellulare del killer di San Bernardino. Tra i tasselli giudiziari della storia di Tiziana Cantone, secondo il Tribunale civile di Napoli Nord, i link, le pagine di insulti e le varie informazioni inerenti alla vicenda dovevano essere rimosse da Facebook, una volta emersa l’illegittimità dei contenuti sulla ragazza. Tutto ciò sarebbe dovuto avvenire a prescindere da un ordine dell’autorità giudiziaria. Di fatto è stato in parte rigettato il reclamo di Facebook Ireland, accondiscendendo alle richieste di Teresa Giglio, la madre di Tiziana, assistita dagli avvocati Andrea Imperato e Andrea Orefice.

Backorder collabora con lo Studio Legale Andrea Orefice, studio che appunto assiste la madre di Tiziana e che inviando un reclamo al Garante della Privacy ha indicato i motori di ricerca e i siti web che tuttora condividono i video girati dalla ragazza e ne consentono la visione. Il blocco e la cancellazione di questi video è un obiettivo primario per la famiglia Cantone, che ora si affida ai suoi legali e alla magistratura perché venga alla luce la verità sulla diffusione di questi filmati.

La consulenza informatica fornita da Backorder si è incentrata sull’esplorazione dei siti e delle piattaforme sociali che ancora oggi contenevano i suddetti video e sulla rimozione di questi ultimi dal web. Questo caso richiama diversi temi che spesso vengono affrontati intorno al mondo del web, come il diritto all’oblio e la possibilità di segnalare ed eliminare dal internet contenuti illeciti.

 

Segui la Pagina Facebook!