skip to Main Content
Mobilegeddon, Google Cambia Algoritmo. Privilegiati I Siti Mobile-friendly

Mobilegeddon, Google cambia algoritmo. Privilegiati i siti mobile-friendly

Penalizzato nelle ricerche su Google?

Google ufficializza le penalizzazioni per i siti non ottimizzati per il mobile.

Il 21 Aprile 2015 passerà alla storia come il  giorno del Mobilegeddon, il nuovo algoritmo di casa Google. Dopo ‘’Penguin’’, ‘’Panda’’ e ‘’Hummingbird’’ Google cambia algoritmo lanciando  Mobilegeddon, algoritmo studiato per favorire i siti mobile friendly.
Cosa sono i siti web Mobile Friendly? Per i meno esperti chiariamo che per Mobile Friendly Google intende pagine web che soddisfino determinati requisiti come, ad esempio:
– Mancanza di tecnologie non compatibili con i dispositivi mobili, come ad esempio Flash.
– Utilizzo di un corpo testo leggibile senza l’utilizzo dello zoom.
Il nuovo algoritmo è stato annunciato nel mese di Febbraio ed è stato motivato da Big G. dalla necessità di premiare tutte quelle pagine web che rispondessero positivamente al crescente accesso alla rete dai dispositivi mobile. Basti pensare che solo in Italia le connessione da smartphone e tablet sono aumentate di oltre il 50% negli ultimi due anni. Una vera rivoluzione destinata a soppiantare definitivamente le connessioni dai dispositivi desktop.
Il nuovo algoritmo penalizzerà tutte le pagine web non compatibili con i dispositivi smartphone e tablet, penalizzazione che in Italia dovrebbe colpire circa il 40% delle pagine online per lo più appartenenti ad aziende e piccole e medie imprese. Le modifiche apportate dal nuovo algoritmo entreranno in vigore, a leggere il blog ufficiale Google o il canale Google Plus dedicato ai Webmaster entro un paio di settimane al massimo e saranno irreversibili. Si apre così la necessità, onde evitare forti penalizzazioni nel ranking del motore di ricerca, di ottimizzazione il proprio sito web per ottenere la giusta quanto necessaria visibilità verso l’amplissima platea rappresentata dal pubblico della rete. E’ importante chiarire come questa modifica per certi versi epocale riverserà i propri effetti esclusivamente nelle ricerca effettuate da dispositivo mobile mentre il ranking conquistato nella versione desktop del motore di ricerca non dovrebbe subire grossi cambiamenti anche se, va detto, anche le nuove ricerche effettuate stanno incidendo in tutte le versione d’accesso al motore di ricerca.
Mettiamo a disposizione dei nostri lettori questo Tool per verificare lo stato del proprio sito web e la sua eventuale o meno compatibilità con il nuovo algoritmo di Google.
Per tutti gli utenti meno esperti, o per quelli spaventati dalle conseguenze del nuovo algoritmo, la nostra agenzia si dichiara disponibile a chiarimenti ed approfondimenti sulle caratteristiche del Mobileggedon per studiare con Voi soluzioni su misura e non invasive sul vostro attuale sito web istituzionale.