business management

google my business

Google My Business e Local Seo

Il posizionamento locale per le piccole aziende

Da un pò di tempo Google ha iniziato delle attività di supporto per le aziende che intendono migliorare la loro presenza sul web. Il local marketing implica l’utilizzo di strumenti in grado di aumentare la visibilità delle imprese, e fa in modo che queste possano essere trovate più facilmente dai potenziali clienti. Per Local SEO intendiamo, infatti, tutte quelle attività di ottimizzazione che forniscono, nella Serp, dei risultati di ricerca in base a una determinata localizzazione. Con la crescita costante delle ricerche effettuate da mobile la Local SEO sta diventando sempre più imprescindibile nelle strategie di Digital e Local Marketing.

Lo strumento più importante cui affidarsi è senz’altro Google My Business, ovvero il risultato della fusione di Google Maps, Google Plus Local e Google Places, con cui ora possiamo creare una scheda dettagliata sulla nostra attività. Google My Business, mettendo a disposizione degli utenti molteplici funzionalità, necessita di una gestione molto attenta e competente. Infatti è molto frequente imbattersi in aziende che hanno account organizzati male o che addirittura contano più di un profilo, creato per errore da impiegati che sono qualificati per fare altro.

Un account Google My business raccoglie tutte le informazioni più importanti di un’azienda, come l’indirizzo (con la sua posizione su Google Maps), il telefono, il sito web e gli orari di apertura e di chiusura. Può anche contenere delle immagini relative all’azienda, divise per categorie, come foto delle sedi o di prodotti specifici. Queste informazioni saranno poi visibili non soltanto sulla pagina GooglePlus ma anche e soprattutto sulla rete di ricerca di Google.

Google My Business, per offrire un servizio sempre più efficace ai suoi iscritti, è in costante evoluzione e si basa su tre principi fondamentali:

  • Migliorare la visibilità sul web dell’azienda iscritta
  • Gestire la brand identity online
  • Facilitare l’accesso ai vari servizi premium di Google

My Business Local

Facendo una ricerca potreste imbattervi, qualche volta, in una scheda Local automatica, ossia generata automaticamente da Google, che recupera alcune informazioni grazie ai suoi spider. Si tratta di schede visibili tra i risultati di ricerca, che mostrano delle informazioni dell’azienda che, naturalmente, non sono verificate. Questa situazione è chiaramente uno svantaggio enorme per l’azienda in questione, poiché le informazioni possono essere errate e a questo punto il titolare dell’azienda sarebbe costretto a contattare l’assistenza di Google per prendere possesso del profilo e gestirlo in prima persona. Proprio per evitare complicazioni di questo tipo è indispensabile lasciare queste operazioni a dei professionisti che conoscono le funzionalità e le possibilità offerte da Google in ottica Seo. Possiamo dire che sono tre gli elementi che designano il posizionamento di un’attività nei risultati di ricerca locale:

Pertinenza

Ci deve essere corrispondenza tra la scheda e la ricerca effettuata dall’utente. È importante aggiungere tutte le informazioni che fanno comprendere precisamente a Google in che settore opera la tua azienda in modo che mostri la tua scheda nei risultati di ricerca pertinenti.

Distanza

Google offre all’utente informazioni sulle attività più vicine al luogo utilizzato nella ricerca.

Evidenza

Parliamo della popolarità. Qui le recensioni giocano un ruolo fondamentale. Se vanti delle valutazioni positive, avrai un posizionamento migliore. Google, infine, considera tra i fattori di ranking anche i dati esterni, come link, directory e articoli.

Vuoi approfondire l’argomento? Non esitare a contattarci e scopri tutte le possibilità che un buon posizionamento Seo può regalare alla tua azienda!

 

Segui la pagina Facebook di Trendence!