skip to Main Content
Bonus Pubblicità 2018

Bonus Pubblicità 2018

Bonus Pubblicità 2018 per coloro che vogliono investire in advertising

Pubblicato sulla gazzetta Ufficiale il decreto Bonus Pubblicità 2018. Cos’è, chi può richiederlo e come fare domanda!

Il Bonus Pubblicità 2018 consiste in un credito d’imposta che spetterà a coloro che hanno investito in pubblicità sia online che offline nel 2017 e nel 2018, su quotidiani, riviste, periodici, emittenti televisive e radiofoniche locali.

Per questo nuovo agevolamento fiscale sono stati stanziati ben 62,5 milioni di euro. Chi fosse interessato, potrà fare domanda a partire dal 22 settembre ed entro il 22 ottobre 2018.

Di seguito vedremo quali sono i requisiti previsti dal decreto e come presentare domanda correttamente.

Bonus Pubblicità: chi potrà fare domanda?

Si tratta, dicevamo, di un credito di imposta che ha lo scopo di sostenere indirettamente l’editoria sovvenzionando le imprese che hanno effettuato degli investimenti in campagne pubblicitarie sia online che offline dal 1° gennaio 2018, e a partire dal 24 maggio e fino alla fine del 2017.

L’agevolazione è rivolta a lavoratori autonomi, imprese (di qualunque natura giuridica, dimensione aziendale e regime contabile) ed enti non commerciali.

Per beneficiare di questo bonus bisogna però rispettare 2 condizioni:

  • incremento complessivo degli investimenti pubblicitari di almeno dell’1% degli investimenti effettuati nell’anno precedente;
  • incremento degli investimenti pubblicitari sul singolo mezzo di informazione.

Il valore del credito d’imposta sarà pari al 75% del valore dell’investimento effettuato. Nel caso in cui si tratta di una micro-impresa o PMI oppure di una start-up innovativa la percentuale di rimborso sale al 90%.

Bonus pubblicità 2018: come richiederlo?

Se vuoi richiedere il bonus pubblicità 2018, dovrai inviare la tua domanda in via telematica dal 22 settembre al 22 ottobre 2018.

All’interno della domanda dovrai poi inserire questi dati:

  • spesa complessiva degli investimenti effettuati o da effettuare durante l’anno solare;
  • costi sostenuti per la pubblicità negli anni precedenti sugli stessi mezzi di comunicazione;
  • importo del credito d’imposta richiesto per ciascuno dei media;
  • quota incrementale dell’investimento effettuato negli anni precedenti.

Il Bonus Pubblicità 2018 riconosciuto, potrà essere usato esclusivamente in compensazione tramite il modello F24, che potrà essere presentato attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. Precisiamo, inoltre, che l’importo percepito potrà essere inferiore a quello richiesto, poiché potrebbe capitare che l’ammontare dei crediti complessivi richiesti sia superiore all’ammontare stanziato per il Bonus.

Infine, la scadenza del 22 ottobre 2018 sarà valida solo per quest’anno. Dal 2019 le richieste dovranno essere inviate entro il 31 marzo di ogni anno.

Per novità e aggiornamenti segui la nostra pagina Facebook!